L’INTERVISTA

Ettore Maretti
Managing Director

Volendo tracciare un breve identikit della vostra azienda in questa prima fase post-pandemia come la descrivereste? Cosa è cambiato? Cosa si è consolidato?

Anche il 2021 è stato un anno di crescita, abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi ambiziosi che ci eravamo posti, ma l’imperativo per noi di Rem è non fermarsi neanche in questa prima fase post-pandemia.

Abbiamo fronteggiato ottimamente le difficoltà causate dai ritardi negli approvvigionamenti e nei trasporti riuscendo a gestire le consegne di nuovi macchinari con un margine minimo di ritardo, inoltre avendo a disposizione un magazzino ricambi ben rifornito siamo sempre riusciti tempestivamente a supportare la nostra clientela nelle loro lavorazioni. L’impegno che ci siamo assunti è quello di cercare di offrire le soluzioni più avanzate, sostenibili ed innovative presenti sul mercato così da rendere i nostri clienti sempre competitivi e la fiducia che continuano ad accordarci dimostra che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta.

Un altro tema urgente è quello della sostenibilità ambientale. Quali strategie state adottando in questo ambito?

La responsabilità verso l’ambiente è un tema che noi di Rem affrontiamo tutti i giorni, abbiamo iniziato qualche anno anno fa un percorso per rendere l’ambiente lavorativo plastic free, sosteniamo la natura e il pianeta attraverso l’adozione di un alveare che può sembrare un piccolo gesto ma è fondamentale per l’impollinazione, la fioritura e la vita che si rinnova. La sostenibilità ci guida anche nelle scelte delle aziende produttrici e delle macchine: inchiostri a basso impatto ambientale, riduzione degli scarti, riduzione dei costi e dei passaggi lavorazione con più materiali.

Affrontare la crisi come una sfida cosa significa per voi?

Per noi la sfida è stimolante, non ci spaventa, anzi, ci spinge a dare sempre il massimo, a sfruttare le tecnologie a vantaggio della comunicazione, a pensare la globalizzazione del mercato non in termini di svantaggio ma di propulsore per nuove idee, investimenti e ricerca. Le esigenze del mercato del labeling sono sempre più alte: velocità, innovazione, costi contenuti, qualità, sostenibilità. Noi di Rem abbiamo queste come linee guida del nostro lavoro, quindi siamo attrezzati per ogni sfida.

Qual è il primo progetto su cui investirete con il nuovo anno?

Stiamo investendo sul personale, la nostra è una realtà in crescita quindi ampliandosi il ventaglio dei servizi che offriamo e la platea di clienti rafforziamo le nostre fila con tecnici specializzati per rispondere sempre al meglio e velocemente alle richieste. Per quel che riguarda le macchine siamo da un lato focalizzati sulla stampa digitale, ink jet in particolare, perchè con le nuove linee Screen SAI abbiamo ottenuto ottimi risultati nel 2021 che siamo sicuri continueranno nel 2022. Dall’altro lato ci hanno dato grandi soddisfazioni lo sviluppo del finishing digitale in rotativo e le linee Offset semirotative multiprocesso di Weigang che certamente nei prossimi mesi aumenteranno le loro presenze nei parchi macchine di diverse aziende.

LE SOLUZIONI

Weigang serie WL

Macchina da stampa of­fset semirotativa a umido multiprocesso con allestimento REM edition motorizzato Bosch Rexroth. Disponibile nelle versioni 340 e 460 mm, la serie WL è una linea che nelle varie configurazioni può essere do­tata oltre che di gruppi offset anche di moduli per: l’applicazione di oro a caldo sia piano che semirotativo; la stampa serigrafica piano ci­lindrica; il rilievo a secco; la verniciatura flexo; la fustellatura. Queste caratteristiche la rendono ideale per la produzione, in un unico passaggio, di etichette per il settore enologico. Nella versione REM Edition si distingue inoltre per la presenza del sistema di registro automa­tico e del sistema per il controllo dell’inchiostra­zione con calamai gestiti in remoto da pulpito, offrendo così la funzione di memorizzare i pa­rametri dei lavori ripetitivi per poter ottimizzare i tempi di approntamento delle ristampe renden­dola tra le altre cose idonea per poter beneficia­re degli incentivi industria 4.0.

Weigang serie ZP

Macchina da stampa Offset rotativa ad umido servo sleeve moto­rizzata Bosch. Disponibile nelle versioni in fascia 480 – 680 – 900 – 1200 mm. La linea ZP rappresenta il concretizzarsi del nuovo progetto di Weigang. La macchina è completamente servo motorizzata e adotta la tecnologia sleeve sia su cilindro porta lastra che su cilindro porta caucciù garantendo cambi la­voro rapidi e precisi. Le principali caratteristiche risiedono nella incre­dibile qualità e nella elevata velocità di stampa, nel controllo automatico del sistema di inchio­strazione e di bagnatura.

La funzione di pre-registro automatico e registro automatico garantiscono la precisone e velociz­zano i tempi di settaggio macchina. La linea è multiprocesso integrabile con gruppi flexo, rotocalco, cold foil, stampa a caldo, em­bossing e fustella ed è in grado di stampare su una grande varietà di supporti (BOPP, PET, PP, PVC, ecc.).

Screen TPJ L350UV SAI

Le nuove linee SAI digitali inkjet UV della nipponica Screen si af­fiancano alle già collaudate TPJ L350UV+ e UV+LM. Nelle varie configurazioni le linee SAI raggiungono una velocità di stampa di 80 m/ min. con risoluzione nativa 600 x 600 dpi e, a seconda dei modelli, si potranno equipaggiare con i canonici 5 colori (Bianco + CMYK); 7 colori (Bianco + Blu + Arancio + CMYK); 7 colori con in più l’aggiunta di una rivoluzionaria testa per la primerizzazione spot che aprirà il mondo delle carte strutturate anche alla tecnologia ink jet. Resterà sempre disponibile la linea True Press Jet L350 UV+LM che impiega inchiostri a bas­sa migrazione, con lampade UV LED per il pin­ning e asciugatura principale UV a camera di azoto, per garantire l’ottimale polimerizzazione degli inchiostri a bassa migrazione ed un basso impatto olfattivo. Gli inchiostri a bassa migrazio­ne utilizzati da Screen sono tra i pochi a rispetta­re le rigide regole EUPIA e le note di orientamen­to sugli inchiostri indicate da Nestlè.

Linea Ibrida Screen/Prati

Il connubio ideale tra stampa digitale ink jet UV e finitura; nelle versioni ibrida o in-line si presenta come una delle migliori soluzioni oggi disponibili sul mercato. In particolar modo la sorprendente versatilità della versione in-line consente 3 tipi di­stinti di utilizzo: stampa ink jet + finitura tutto in li­nea; solo stampa ink jet; sola finitura.

La macchi­na di finitura DigifastOne di Prati, con una velo­cità operativa che raggiunge i 90 m/min. in mo­dalità semirotativa, si presenta come una linea completamente modulare e consente, anche in un secondo momento, l’installazione di unità ag­giuntive quali:

  • gruppi stampa flexo
  • cold foil
  • lami­nazione
  • gruppo per oro a caldo semirotativo
  • fu­stella
  • sistemi automatici di taglio a forbice
  • unità di ispezione.

REM

Sede

Sede legale
Via Popolano Boldruda, 8
50034 Marradi (FI)

Sede Operativa
P.zza del Popolo, 2
20010 Arluno (MI)
Tel. +39 02 9013828
remsrl@remsrl.eu
www.remsrl.eu

Management

Ettore Maretti, Managing Director

Marchi rappresentati
  • Prati S.r.l.
  • Weigang Machinery Co. Ltd.
  • Screen Europe Bv
  • DeCo System S.r.l.
  • Gutenberg-Erp
Rete di vendita

Andrea Buttafava, Customer Experience & Service Manager
Luca Montalbetti, Sales Agent

Merceologia
  • Macchine da stampa Offset e multiprocesso a tecnica mista per etichette e packaging
  • Machine da stampa Flexo multiprocesso a tecnica mista per etichette e flexible packaging
  • Macchine da stampa digitali
  • Macchine per controllo, converting e finishing per etichette e packaging
  • Sistemi di ispezione 100% e controllo per l’industria grafica
  • Software di processo e gestione per l’industria grafica.

Settori di attività

Progettazione, prestampa e software – Macchine, attrezzature, apparecchiature, impianti per stampa e converting – Apparecchiature di misurazione e controllo- Finitura e confezione dello stampato, logistica postal e mailing – Servizi