Salta al contenuto

Cookie Notification Cookie Notification

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Category Menu Category Menu

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Nasce il Bosco Fedrigoni, 1.530 piante autoctone regalate alla comunità

Nasce il Bosco Fedrigoni, 1.530 piante autoctone regalate alla comunità

Un bosco di 1.530 piante tra Caponago e Pessano con Bornago, per trasformare un'area ora stretta tra industrie e superstrade in un polmone verde a disposizione della comunità, che potrà "adottarlo" e seguirne la crescita. È il progetto di Fedrigoni, tra i principali gruppi al mondo nella produzione di carte speciali per packaging, grafica, editoria e prodotti adesivi per l'etichettatura.

Un ettaro e mezzo (15.000 metri quadri) di aree da recuperare (individuate da Regione Lombardia ed ERSAF con la mappatura del progetto "LIFE Gestire 2020") che entro fine anno verrà pulito e popolato con oltre 1.500 alberi tipici della Pianura Padana: querce, frassini, aceri campestri, lecci, tassi, olmi e arbusti come il corniolo per la necessaria biodiversità. La zona è compresa tra l'autostrada e lo stabilimento di Ritrama (produttore di materiali autoadesivi per l'etichettatura acquisito da Fedrigoni a gennaio), ma rientra in parte anche nel Parco Agricolo Nord Est. Di proprietà dei Comuni di Caponago e Pessano con Bornago, finanziato da Fedrigoni (che se ne occuperà per i prossimi 5 anni), realizzato e curato da Etifor, spin-off dell'Università di Padova specializzato in consulenza e progettazione ambientale, il Bosco Fedrigoni è stato inaugurato il 23 novembre.

Una nuova foresta che in 20 anni assorbirà minimo 100 tonnellate di CO2, equivalenti alle emissioni annuali di 50 automobili. Uno spazio verde a disposizione della comunità, che potrà goderne e, se vorrà, occuparsene virtualmente: sul sito di Etifor o su quello di Fedrigoni si potrà scegliere gratuitamente quale albero "adottare" e piantare. Il progetto ha un approccio scientifico e si attiene alle regole della buona gestione forestale, intesa anche come aumento della naturalità e della biodiversità nelle aree di intervento, nel rispetto degli standard ambientali, sociali ed economici certificati dal Forest Stewardship Council®.

«Migliorare un'area verde pubblica vicino ai nostri impianti di produzione è parte integrante del nostro impegno a favore della comunità e dell'ambiente - commenta Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo Fedrigoni -, impegno che vedrà un'accelerazione nei prossimi 5 anni con interventi mirati al miglioramento continuo dei processi di lavorazione, della catena di fornitura e dell'innovazione di prodotto, senza mai dimenticare di costruire ponti tra le nostre persone e le comunità con cui interagiamo. L'attenzione di Fedrigoni a una catena di produzione che riduca l'impatto sull'ambiente comincia più di 130 anni fa e negli ultimi sei ha portato il Gruppo a diminuire drasticamente i consumi (-46% di acqua nel processo di produzione di autoadesivi, -13% di energia termica). Dal 2014 tutta la carta è prodotta con cellulose certificate FSC®, provenienti da impianti forestali sostenibili tutelati da norme internazionali».

Nella foto: Marco Nespolo e Chiara Medioli, rispettivamente amministratore delegato e vicepresidente di Fedrigoni, piantano un albero del bosco Fedrigoni.

Leggi anche:

Economia circolare per le etichette, nasce CELAB-Europe: chi ne fa parte e quali sono gli obiettivi

Nasce Paper Box di Fedrigoni, strumento essenziale per designer, marketing expert e stampatori

Fedrigoni, Luca Zerbini nuovo managing director paper & security

Raffaello usava carta di Fabriano: la scoperta della Fondazione Fedrigoni Fabriano nel 500esimo anniversario della morte dell'artista

Fedrigoni cambia sede (ma rimane a Verona): dopo 70 anni addio alla storica palazzina di viale Piave

Fedrigoni, primo trimestre 2020 positivo nonostante la crisi da Covid19 grazie alle etichette

Coronavirus, Fedrigoni introduce polizza assicurativa specifica per tutti i dipendenti

Coronavirus, Arconvert-Ritrama: "Pienamente operativi con una grande responsabilità morale"

Coronavirus, Gruppo Fedrigoni: "Lavoriamo a pieno ritmo, ma con tutte le precauzioni per la sicurezza dei dipendenti"

 

novembre 23, 2020

 
 

comments powered by Disqus
 

Lead contact Form Lead contact Form

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Newsletter Mailup Newsletter Mailup

STAMPAMEDIA NEWS

ISCRIVITI

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
TECNOLOGIE E CONSUMABILI

Sotto i riflettori

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
SERVICE DI STAMPA

W2P HUB

Stampatori online

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I FORNITORI

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I GREEN

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
CLASSIFICHE

I 590 BIG

della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

// ]]>