Salta al contenuto

Cookie Notification Cookie Notification

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Category Menu Category Menu

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Varigrafica Alto Lazio cresce nella cartotecnica

Varigrafica Alto Lazio cresce nella cartotecnica

Varigrafica Alto Lazio potenzia la propria offerta tecnologica con una fustellatrice piana MK Heidelberg Promatrix 106 CS equipaggiata con registro ottico MasterSet. L'azienda, con sede a Nepi (VT), è da oltre 50 anni un punto di riferimento nel mercato grafico italiano. Nel corso degli anni la famiglia Adario ha saputo trasformare la propria attività da famigliare a industriale, senza tuttavia perdere di vista quei valori umani e ambientali che sono il cuore della filosofia aziendale, a cui viene affiancata una tecnologia sempre all'avanguardia. In quest'ottica si pone l'investimento appena fatto, che potenzia l'installato per lavorazioni di finishing per il mercato della cartotecnica, uno dei vari segmenti in cui è attiva Varigrafica Alto Lazio.

La Promatrix ha un formato di lavoro 76x106, con una velocità di 8.000 copie/ora e una serie di caratteristiche che uniscono innovazione tecnologica e semplicità di utilizzo. Il registro ottico MasterSet sfrutta tre telecamere (due frontali e una laterale) per assicurare una messa in squadra perfetta di ogni singolo foglio: grazie a questo dispositivo ogni foglio fustellato risulta uguale al precedente e ogni tipologia di carta e cartoncino viene gestita senza alcuna difficoltà e con una qualità finale molto elevata.

Partendo dal mettifoglio, Promatrix mette a proprio agio l'operatore sia in fase di avviamento che durante la lavorazione. Il movimento della testa di aspirazione, la motorizzazione della pedana su cui alloggia il bancale, le squadre laterali di ingresso al tavolo di registro si muovono con rapidità, instradando perfettamente i fogli verso la stazione di taglio e quella di estrazione. Quest'ultima può utilizzare utensili dedicati o dinamici, assicurati con chiusure rapide. La stazione di uscita, infine, è dotata di un tappeto automatico utile per il cambio bancale senza dover fermare la macchina. È inoltre possibile rimuovere la pinza frontale, così da facilitare le lavorazioni successive.

febbraio 18, 2020

 
 

comments powered by Disqus
 

Lead contact Form Lead contact Form

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Newsletter Mailup Newsletter Mailup

STAMPAMEDIA NEWS

ISCRIVITI

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
TECNOLOGIE E CONSUMABILI

Sotto i riflettori

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
SERVICE DI STAMPA

W2P HUB

Stampatori online

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I FORNITORI

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I GREEN

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
CLASSIFICHE

I 590 BIG

della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

// ]]>