Salta al contenuto

Cookie Notification Cookie Notification

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Category Menu Category Menu

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi fra i poligrafici, scioperi nei quotidiani del gruppo

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi fra i poligrafici, scioperi nei quotidiani del gruppo

[articolo aggiornato il 15/11/2019]

Sciopero a Il Secolo XIX, al Piccolo di Trieste, al Messaggero Veneto e alla Provincia Pavese. È questa la risposta dei lavoratori all'annuncio dello scorso 13 novembre di Gedi News Network, la controllata di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A. di cui fanno parte i quotidiani nazionali e le 17 testate locali del gruppo, che ha dichiarato di voler procedere a un accentramento a Torino delle attività di tipografia e di alcune aree amministrative, dichiarando complessivamente 121 esuberi di personale non giornalistico a livello nazionale. Le segreterie nazionali SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL avevano subito emesso un comunicato congiunto in cui esprimono "grande preoccupazione per le gravi ricadute occupazionali e ritengono che il confronto debba proseguire anche con la responsabilità diretta e il coinvolgimento delle Istituzioni (…)", dichiarando poi lo stato di agitazione e invitando le strutture territoriali e le RSU a indire assemblee informative in tutto il Gruppo Gedi, Gnn e partecipate.

Ventisette (su 38) gli esuberi riguardanti i lavoratori della testata Il Secolo XIX, per cui già nella giornata di ieri, 14 novembre, si sono fermate le attività riguardanti l'area di preparazione prestampa, mentre per i restanti lavoratori lo sciopero è stato indetto per l'intero turno lavorativo per la giornata del 15 novembre. Previsto invece per sabato 16 novembre lo sciopero al Piccolo di Trieste e al Messaggero Veneto. "I lavoratori – recita una nota di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil -  ritengono che esistano alternative per salvaguardare l'occupazione e per garantire la qualità del prodotto editoriale che, privato delle professionalità che si vogliono cancellare, non verrebbe assicurata. Questa è la prima iniziativa di lotta per preservare un patrimonio di competenze che il gruppo Gnn oggi punta a distruggere con l'obiettivo di ‘fare cassa' per ripianare perdite realizzate altrove". Per quel che riguarda La Provincia Pavese, il comitato di redazione comunica: "La ricaduta sulla nostra testata prevede la chiusura dell'area servizi dal primo gennaio 2020 con il licenziamento di 7 poligrafici su 7, persone che hanno lavorato per anni al nostro fianco. Ciò significa che la Provincia Pavese non avrà più un servizio di portineria, accoglienza e centralino". Anche i giornalisti de La Stampa esprimono grande preoccupazione per i 121 esuberi perché, affermano, "il piano – che giunge in un clima già di forte incertezza sul futuro asset societario di Gedi e in presenza di ulteriori richieste di contenimento dei costi senza iniziative di rilancio – coinvolge inevitabilmente e con conseguenze negative anche il lavoro giornalistico".

L'annuncio degli esuberi da parte del gruppo editoriale è arrivato a seguito di un incontro nazionale con i sindacati durante il quale è stato illustrato da parte dell'azienda l'andamento di mercato che registra un ulteriore calo di vendita dei quotidiani, con conseguente perdita strutturale dei ricavi. Situazione aggravata dalla costante diminuzione degli introiti pubblicitari e dalla competitività sul digitale. "Da tempo le riorganizzazioni aziendali prevedono solo tagli dei costi, con perdite di occupazione e professionalità in un settore che necessita di politiche industriali e strumenti di sostegno alla trasformazione", commentano i sindacati.  

Leggi anche:

Incidenti sul lavoro, morto uno stampatore della Poligrafici. Sciopero immediato nella notte

Sciopero per rinnovo Ccnl grafico editoriale, le voci dei lavoratori in piazza VIDEO

Rinnovo del Ccnl grafico editoriale, sciopero nazionale il 25 ottobre

novembre 14, 2019

 
 

comments powered by Disqus
 

Lead contact Form Lead contact Form

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Newsletter Mailup Newsletter Mailup

STAMPAMEDIA NEWS

ISCRIVITI

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
TECNOLOGIE E CONSUMABILI

Sotto i riflettori

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
SERVICE DI STAMPA

W2P HUB

Stampatori online

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I FORNITORI

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I GREEN

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
CLASSIFICHE

I 590 BIG

della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

// ]]>