Salta al contenuto

Cookie Notification Cookie Notification

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Category Menu Category Menu

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Circle Media Group, sindacati europei contro il licenziamento dei 180 operai della Helio Charleroi

Circle Media Group, sindacati europei contro il licenziamento dei 180 operai della Helio Charleroi

«Naturalmente Circle Media Group (CMG) riconosce il diritto dei lavoratori di organizzarsi. Tuttavia, gli argomenti utilizzati in questo appello sono infondati, privi di fondamento e dannosi per la nostra azienda, i nostri dipendenti e il nostro management». Risponde così Circle Media Group alla mobilitazione avviata da diversi sindacati in tutta Europa (e non solo) in risposta alla chiusura dello stabilimento di Helio Charleroi (nella foto) e al licenziamento dei suoi 180 dipendenti. Lo scorso gennaio l'azienda belga ha presentato istanza di fallimento, un passo "inevitabile in quanto l'ulteriore proseguimento delle attività rotocalco di Helio non è sostenibile nelle attuali condizioni di mercato", avevano dichiarato i vertici dell'azienda con sede a Fleurus, a sud di Bruxelles. Nella sezione "our companies" nel sito web di Circle Media Group non c'è già più traccia dell'azienda belga.

La federazione sindacale globale UNI Global Union ha criticato la liquidazione della Charleroi mobilitandosi per "affrontare le attività irresponsabili di Circle Media Group". Sono state presentate denunce a livello europeo e nazionale alle autorità competenti per le "pratiche finanziarie opache di CMG che mettono a rischio posti di lavoro", si legge in un comunicato stampa sul sito della UNI Global Union. «La liquidazione dell'azienda belga Charleroi riflette le pratiche non ortodosse degli azionisti cipriota e lussemburghese, al di fuori della giurisdizione dei Paesi in cui si trovano i lavori di stampa» – continuano i sindacati, che definiscono in cinque punti gli obiettivi della mobilitazione globale:

«1. Stabilire una piattaforma per lo scambio di informazioni strategiche per ciascuna delle società CMG

2. Diffondere questa dichiarazione a tutti i dipendenti di CMG lo stesso giorno (…)

3. Presentare reclami alle autorità pubbliche, informandoli su quanto la situazione sia seria

4. Prendere provvedimenti per aumentare la solidarietà tra i dipendenti di CMG informandosi a vicenda di eventuali spostamenti dei carichi di lavoro e dei flussi finanziari di cui vengono a conoscenza;

5. Ultimo ma non meno importante, organizzare quanto prima un tavolo europeo dei lavori in linea con la legislazione dell'UE»

«Circle Media Group opera in circostanze molto difficili, ma conduciamo la nostra attività in modo corretto e diretto – risponde il gruppo -. Riconosciamo che alcune delle misure che siamo stati costretti a prendere, viste le enormi sfide che l'industria europea della stampa sta affrontando, possono essere vissute come dolorose. Ma non intervenire non è neanche un'opzione. Condividiamo le stesse preoccupazioni per il futuro del settore della stampa e quindi contiamo sulla comprensione e sulla disponibilità al dialogo dei sindacati», prosegue il comunicato del colosso della stampa, che imputa al cambiamento del mercato la necessità di investire «in società per consolidare il mercato e la riduzione della capacità laddove necessario. (…) Per le nostre recenti acquisizioni non è stato utilizzato denaro da società operative, contrariamente a quanto affermato dai sindacati.

«Comprendiamo che l'insolvenza di Helio Charleroi e il licenziamento dei dipendenti hanno creato dolore per i dipendenti coinvolti e ansia in altre società. Ma Helio è stata supportata dal Gruppo negli ultimi anni con diversi milioni di finanziamenti per coprire le sue perdite. Sfortunatamente, non siamo riusciti a mantenere operativo questo luogo di produzione. Le leggi belghe sul lavoro hanno reso qualsiasi altra soluzione che l'insolvenza irraggiungibile – continua il comunicato di CMG -. Abbiamo sempre rispettato la legge, seguito i nostri obblighi di divulgazione e comunicazione, finanziato la nostra attività nel miglior modo possibile e abbiamo adempiuto ai nostri doveri nei confronti dei nostri dipendenti. Laddove la capacità fosse ridotta e i licenziamenti fossero inevitabili, abbiamo agito in maniera responsabile secondo le normative locali. Pertanto, queste accuse infondate possono mettere ulteriormente in pericolo la nostra attività, i rapporti con i nostri stakeholder e il lavoro dei nostri dipendenti, nell'attuale difficile situazione del mercato nel settore della stampa», conclude Circle Media Group.

marzo 13, 2019

 
 

comments powered by Disqus
 

Lead contact Form Lead contact Form

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Most read news Most read news

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Newsletter Mailup Newsletter Mailup

STAMPAMEDIA NEWS

ISCRIVITI

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
TECNOLOGIE E CONSUMABILI

Sotto i riflettori

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
SERVICE DI STAMPA

W2P HUB

Stampatori online

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I FORNITORI

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I GREEN

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
CLASSIFICHE

I 590 BIG

della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

// ]]>