Salta al contenuto

Cookie Notification Cookie Notification

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Category Menu Category Menu

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Allo studio di Arti Group il “pensionamento” delle Cameron (news aggiornata 11/2)

Allo studio di Arti Group il “pensionamento” delle Cameron (news aggiornata 11/2)

La voce è cominciata a girare dall'inizio dell'anno ed è stata raccolta, non senza preoccupazione, dalle principali case editrici che fanno stampare i loro libri nello stabilimento di Bergamo (ex Niiag) Arti Group. Questo il nuovo nome dato al polo di stampa bergamasco rilevato circa un anno e mezzo fa da Bavaria Industries Group, fondo tedesco proprietario, appunto, di Arti Group che raggruppa il Niiag (Nuovo Istituto d'Arti grafiche), Eurogravure e Arti Grafiche Johnson.

La voce era che a Bergamo avrebbero cominciato a sospendere la produzione delle due Cameron, le rotative che permettono la stampa e la confezione in linea integrata di libri in bianco e nero. E che addirittura una fosse già stata tolta dalla produzione a gennaio e la seconda sarebbe stata mandata in pensione a febbraio. In realtà la voce era infondata, come hanno fatto sapere ambienti vicini ad Arti Group. Le due Cameron continuano a svolgere il loro lavoro. Ma una piccola parte di verità c'è: ovvero ai vertici di Arti Group è in corso una riflessione per capire quanto sia efficiente e redditizio continuare a far funzionare le due Cameron all'interno del piano di rilancio e riorganizzazione produttiva e di posizionamento strategico sul mercato cominciato a Bergamo con il cambio di proprietà.

Le Cameron, poco presenti nel panorama delle aziende grafiche italiane (le uniche altre macchine in Italia sono quelle della Elcograf del gruppo Pozzoni, che si è ritrovato in casa le Cameron a suo tempo di proprietà della Mondadori Printing nello stabilimento di Cles in provincia di Trento) sono macchine con matrici a rilievo molto flessibili, particolarmente adatte per le ristampe (a fine tiratura le matrici delle pagine montate su un "belt" vengono archiviate e riutilizzate per tirature successive) anche di qualche migliaio di copie.

Se nessuna scelta definitiva sarebbe stata ancora presa da Arti Group – che proprio in questi giorni ha annunciato di essere stata ammessa alla procedura di concordato preventivo per mantenere la continuità produttiva della Cartiera Paolo Pigna e quindi rilevarne la proprietà e l'attività – qualora la decisione finale fosse quella di dismettere le Cameron comunque non significherebbe un abbandono del mercato del libro perché il gruppo ha in casa altri sistemi di stampa, a partire dalla offset piana e rotativa, per assicurare al meglio anche la stampa dei libri. Ma una ipotesi potrebbe essere quella di trasformare le Cameron in macchine da stampa digitali dotandole di teste inkjet e sfruttando tutto l'hardware di trascinamento della carta e i gruppi di piega, copertinatura e confezionamento.

Se così fosse, la preoccupazione degli editori legata al decadimento del vantaggio di poter riusufluire, per le ristampe, delle matrici utilizzate sulle Cameron per le precedenti tirature verrebbe ridimensionata.

AGGIORNAMENTO del 11 febbraio

In merito alla notizia sul "pensionamento" delle Cameron in produzione presso lo stabilimento Arti Group di Bergamo, fonti di mercato ci fanno sapere che l'opzione prevalente dovrebbe essere proprio quella della dismissione delle due macchine. In attesa di avere o meno conferma al riguardo, la posizione dell'azienda, interpellata la scorsa settimana, era quella che una decisione definitiva non era ancora stata presa e che comunque l'azienda che fa capo a Bavaria Industries Group non avrebbe abbandonato il mercato della stampa dei libri puntando su una maggiore digitalizzazione e su altre macchine da stampa presenti a Bergamo.

Il problema del "pensionamento" delle Cameron, spiegano sempre le fonti di mercato, deriverebbe dalla chiusura dell'unica azienda al mondo americana rimasta a produrre le matrici speciali per queste macchine dedicate alla stampa in nero dei libri. Problema che riguarderebbe anche le poche altre Cameron presenti in Italia, ovvero le tre macchine dell'impianto di Cles (ex Mondadori Printing) che fa capo alla Elcograf del gruppo Pozzoni. In questo caso, riferisce sempre la stessa fonte, si starebbe pensando di trasformarle in "digitali" dotandole di teste inkjet, anche se non si tratterebbe di una soluzione facile.

Intanto il possibile spegnimento delle Cameron ad Arti Group avrebbe già determinato alcuni movimenti sul fronte delle commesse dei grandi editori. Tanto che non verrebbe rinnovato il contratto (scadenza a marzo) con il gruppo Rcs che avrebbe deciso di spostare la stampa dei libri presso altre aziende grafiche, a partire da Grafica Veneta, Rotolito Lombarda e Gruppo Lego utilizzando, a seconda delle tirature, le Timson o le stampanti digitali.

(foto dal sito www.artigroup.eu)

febbraio 09, 2016

 
 

comments powered by Disqus
 

Lead contact Form Lead contact Form

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Newsletter Mailup Newsletter Mailup

STAMPAMEDIA NEWS

ISCRIVITI

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
TECNOLOGIE E CONSUMABILI

Sotto i riflettori

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
SERVICE DI STAMPA

W2P HUB

Stampatori online

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I FORNITORI

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
DATABASE

I GREEN

Industria della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Icon
CLASSIFICHE

I 590 BIG

della Stampa

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

// ]]>